Cùscusu, fra profumi e sapori

Dal 26 al 31 maggio, a Trapani appuntamento con la rassegna di enogastronomia trapanese. Degustazioni, laboratori, wine tasting, escursioni per assaporare l’autentica tradizione culinaria del territorio. L’iniziativa a cura dall’associazione culturale Trapaniwelcome.

 


Al via la seconda edizione della manifestazione enogastronomica “Cùscusu” che si svolgerà a Trapani dal 26 al 31 maggio. Un percorso per riscoprire le tradizioni gastronomiche trapanesi, attraverso il suo piatto principe: il Cùscusu. D’antica appartenenza all’identità territoriale trapanese, il nome “Cùscusu” rivendica la propria differenza e custodisce una traccia delle proprie origini. Il Cùscusu, infatti, è l’essenza della cultura trapanese, racchiude l’idea di convivialità, tradizione familiare, storia e valorizzazione delle specialità locali. Una settimana di degustazioni, laboratori, wine tasting, escursioni per immergersi nell’atmosfera dell’autentica tradizione culinaria trapanese e delle bellezze che il territorio offre. Un evento su misura per turisti e visitatori, che darà la possibilità di creare la propria esperienza, scegliendo fra le tante proposte in programma. Inaugurazione il 26 maggio alle 17.30 nella sala androne di Palazzo Cavarretta con il convegno “Avvio del progetto una De. Co. per il Cùscusu trapanese. Difendere la Biodiversità, i grani antichi siciliani”. Una iniziativa corale, realizzata dall’associazione culturale Trapaniwelcome, che coinvolge operatori turistici, enti, produttori, associazioni attive nei territori di Trapani, Erice, Paceco e Favignana e che da quest’anno entra a far parte del circuito di eventi promosso dall’Ente Luglio Musicale “Trapani: città mediterranea della musica”.

 

Per maggiori informazioni www.cuscusu.it

 

Piero Rotolo

 

In basso